Ampélographie

L’Ampélographie è un’opera indispensabile e unica nel suo genere. Consultarla, vuol dire arricchire il proprio universo viticolo ed enologico avendo a disposizione un ampio campo di novità e di scelta. Tutti possono essere orgogliosi di possederla.
Gli istituti Bibliofili di ricerca (o gli amanti bibliofili), gli operatori del settore ricerca/insegnamento troveranno in essa un aggiornamento ancora oggi valido e di valenza storica in quanto descrive la situazione del settore prima del verificarsi della “crisi filosserica” che cambiò ogni aspetto della viticoltura.
La casa editrice AGA ha creduto in questo progetto editoriale e nella necessità di consegnare l’opera alle nuove generazioni perchè la ritiene uno strumento guida (oggi più di ieri) nel campo viticolo. Nella realizzazione della stessa ha curato particolarmente la riproduzione delle pregiate tavole dei vitigni presenti nell’opera, avvalendosi di nuove tecniche di acquisizione delle immagini e di gestione del colore per restituire alle stesse una rinata vitalità.

Edizioni

ISBN: 978-88-95089-22-5

- Edizione con rilegatura in pelle scamosciata SEF Dainel Original Collection colore: Forest 125 
- Edizionecon rilegatura in vera pelle pregiata

Caratteristiche tecniche

Acquisizione tavole: Epson Expression 10000 XL
Gestione del colore: Oris Pressmatcher di CGS - Prova colore certificata Fogra 39
Carta: Fedrigoni Symbol Freelife Ivory Satin 130 gr
Dimensioni complessive dei 7 volumi: cm 33x25x35

Scheda tecnica dell'opera

Sette volumi con circa tremila pagine di testo. 800 incisioni nel testo, 70 incisioni in nero e 500 splendide riproduzioni delle cromolitografie realizzate da J. Troncy, H. Gillet, H.M. Boisgontier e A.Kreyder.
Il primo volume contiene un: “Trattato di viticultura con la storia dei vitigni all’epoca coltivati nel mondo”.
L’ultimo volume comprende un Dizionario Ampelografico con l’elenco di migliaia di varietà di vitigni, con definizione botanica e luoghi di coltivazione, insieme a una ricca bibliografia.

Pierre Viala (Lavérume, 1859 - Parigi, 1936), fu professore di viticultura prima a Montpellier e poi a Parigi, dove divenne anche direttore generale della viticoltura. I suoi studi riguardarono in pratica quasi esclusivamente la vite, sulla quale pubblicò numerosi lavori.
Victor Vermorel (Villefranche-sur-Saône, 1848 - 1927) fu un famoso agronomo e industriale. Nella sua città natale diresse un’azienda che produceva macchine agricole, in gran parte di sua invenzione, destinate soprattutto alla viticoltura. Creò vari periodici di viticoltura e fondò una stazione sperimentale per lo studio della vite. Pubblicò molti lavori sulla patologia della vite.

VOLUME 1 1a EDIZIONE 1910, pagine 730 + 70 tavole bianco/nero
VOLUME 2 1a EDIZIONE 1901, pagine 408 bianco/nero - 100 stampe a colori
VOLUME 3 1a EDIZIONE 1902, pagine 392 bianco/nero - 100 stampe a colori
VOLUME 4 1a EDIZIONE 1903, pagine 376 bianco/nero - 100 stampe a colori
VOLUME 5 1a EDIZIONE 1904, pagine 358 bianco/nero - 100 stampe a colori
VOLUME 6 1a EDIZIONE 1905, pagine 476 bianco/nero - 100 stampe a colori
VOLUME 7 1a EDIZIONE 1909, pagine 408 bianco/nero

Cartellina in coordinato

Con l’acquisto dell’opera verrà inviata in omaggio una cartella con 20 pregiate riproduzioni a colori cm 33x48