ISBN: 978-88-9355-017-8

Tutte u munne é paise. Le parole straniere nel dialetto

 10,00

Giovanni Laera, Giuseppe Chielli, Maria Vittori D’Onghia, Tutte u munne é paise. Le parole straniere nel dialetto, italiano, 2017

Esaurito

Confronta

Descrizione

Il libro

Un libro sui prestiti stranieri nel dialetto di Noci è una risposta, ferma e inequivocabile, al luogo comune che vede nel dialetto un idioma chiuso, asfittico, limitato agli spazi ristretti di un paese, di una provincia, di una regione.
Le antiche realtà comunali, le mura che cingevano il centro abitato, le porte che venivano chiuse di notte, infatti, non potevano isolare del tutto quella parlata che si rispecchiava anzi nell’universalità della cultura popolare, in quel bagaglio di inestimabile valore di tradizioni, visioni del mondo, fiabe, proverbi e canti che collegano dialetti e lingue nazionali assai distanti tra loro. 

L’associazione

Il Centro Studi sui Dialetti Apulo-Baresi nasce nel 2014 con l’intento di riscoprire, valorizzare e studiare il patrimonio linguistico dell’area adulo-barese, che comprende la città metropolitana di Bari, la provincia di Barletta-Andria-Trani e diversi centri del Mediterraneo, dal Tarantino al Brindisino. L’associazione intende studiare la lingua non come un semplice rosario di parole, ma come il mondo rappresentato da quelle parole.

Per questa ragione si propone di declinare scientificamente tutti gli aspetti legati al dialetto, non solo quello linguistico. Il dialetto − una volta liberato da pregiudizi e luoghi comuni − si rivela per quel che è: una miniera di cultura, leggende, tradizioni popolari, rimedi scientifici, canti, racconti e poesie. Ridare un senso a questo mondo significa farsi comunità.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.2 kg
Dimensioni 14 × 21 cm
Carta interna

Usomano avoriata 90 gr

Carta copertina

Avoriata liscia 300 gr

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tutte u munne é paise. Le parole straniere nel dialetto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *