ISBN: 9788893552196

AU DÉDALE DE L’ÀME NEL LABIRINTO DELL’ANIMA (n. 115)

 20,00

Maria Zaki, AU DÉDALE DE L’ÀME NEL LABIRINTO DELL’ANIMA, collana L’orizzonte (n. 115), traduzione e caura di Mario Selvaggio, con un inchiostro di Giulia Spano, Editrice AGA, 2021, 152 p.

Disponibile

Confronta

Descrizione

Il libro

In balìa di venti terribili Che scuotono la terra
E sradicano gli alberi
Il poeta cade Abbandonato e tradito
Dalle sue stesse gambe
Privato di ogni appoggio Conosciuto o riconosciuto
In preda al dubbio
E all’interrogativo
Prima di acconsenti re A riconoscere
Ciò che non ha mai Cessato di essere
Cade sfinito
Con un solo movimento Torna la luce
La prospettiva si ricrea Da se stessa
E il poeta incredulo Prende quota
Non appena riprende
I sensi sente
Salire in aria
Queste parole:
Il poeta cade verso l’alto

L’autrice

Maria Zaki è una poetessa e scrit­trice marocchina d’espressione fran­cese. Scoperta nel 1992 dal grande scrittore marocchino Abdelkébir Khatibi, ha pubblicato le sue prime poesie sulla rivista Poésie 94 (Pierre Seghers, 1994). Dottore in Scienze, dopo aver insegnato a livello uni­versitario in Marocco, si trasferisce nel 2002 in Francia, dove occupa il posto di Direttrice di Ricerca e Sviluppo nell’industria chimica. È membro del P.E.N. Club Internazionale e del suo Women Writers Committee, dell’As­sociazione valdese degli scrittori e della Società degli scrit­tori delle Nazioni Unite a Ginevra. Ha pubblicato una decina di raccolte poeti­che, dei romanzi e delle novelle. Le sue poesie figurano in numerose riviste e antologie. Nel corso della sua carriera di scrittrice, Maria Zaki ha ottenuto prestigiosi premi e rico­noscimenti, fra cui il Prix Naji Naaman de Créatvité (Beirut, 2013), il Prix de Poésie 2015 dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata d’Egitto a Parigi. Il 17 luglio del 2019, Maria Zaki, insieme ad altri poeti fra i quali Giovanni Dotoli e Nicole Barrière, è stata invirara da Mario Selvaggio alla Tavola rotonda sul tema Mémoire, identité, errance dans /,a poésie française et francophone con­temporaines, i cui lavori si sono svolti presso la Mediateca del Mediterraneo di Cagliari, con il patrocinio dell’Alliance Française e dell’Ateneo sardo. Gli Atti della Tavola rotonda sono stati pubblicati sul secondo numero della rivista lette­raria e artistica Noria, fondata e diretta da Giovanni Dotoli e Mario Selvaggio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “AU DÉDALE DE L’ÀME NEL LABIRINTO DELL’ANIMA (n. 115)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *