18,00

Divae Virginis Insulanae Cupersanensis historia

978-88-9355-163-2 144 ,
Condividi

L’opera da moltissimo tempo era introvabile. Neppure lo stesso Bolognini ha potuto conoscerla, dal momento che la cita con un titolo inesatto, attinto in seconda mano dal Soria e dal Volpicella134. Tratta dalla Biblioteca Nacional de Madrid (coll. 3/71336), essa quindi con il sapore del quasi inedito reca oggi un ulteriore contributo culturale alla città di Conversano. Oggi comunque il testo intero può facilmente essere reperito in internet. Quanto alla metodologia seguita nell’odierna edizione, a parte la trascrizione “quasi fac-similare” del frontespizio135; in questa seconda edizione è stato ripreso il frequente monottongo cedigliato. Là dove è stato possibile, si è cercato di rintracciare e completare le indicazioni bibliografi che, che il Tarsia ora inserisce nel testo, ora pone al margine laterale, e che per ragioni di uniformità vengono tutte riportate a pie’ di pagina, escludendo gli altri richiami marginali di argomento. Degli autori meno conosciuti si dà anche una succinta nota biografica. Rispetto alla prima del 1992, in questa edizione per una più semplice comprensione ho preferito dare un’unica numerazione a tutte le note, comprese quelle testuali ch’erano state contrassegnate con le lettere alfabetiche come in uso nella trascrizione dei mss.; ho conservato in tondo le note dell’autore, mentre nell’uncinato e corsivo ho riportato quanto è di mia esplicitazione e integrazione; inoltre ho ritenuto indispensabile aggiornare tutti i riscontri archivistici dell’ADC, che nel corso degli anni hanno subìto notevoli variazioni di segnatura; infine in questa edizione, corretta in alcuni refusi, ho inteso tradurre anche gli anagrammi, il distico, il cui gioco è intelligibile attraverso il testo latino, e soprattutto l’Index rerum notabilium, omologando il rinvio delle pagine tarsiane con quelle in italiano. Le citazioni bibliche in italiano sono desunte dal testo CEI nell’editio princeps del 2008.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Divae Virginis Insulanae Cupersanensis historia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.