10,00

Fra tutela e modernità

Dalla legge Rava-Rosadi del 1909 al Riconoscimento Unesco del 1996. Un secolo di storia urbanistica, sociale e politica di Alberobello.

978-88-9355-248-6 80
Condividi

Autore

"Storico, laureato in Lettere e Scienze Politiche, Dottore di Ricerca."

Ainsi il existe, et j’ai visitè, dans la montagne au-dessus de Fasano, un village du nome d’Albero-Bello, qui est entièrem­ent composè de maison de truddhi, qualifièes dans ce district de caseddhe pour caselle”. Così scrive il grande archeologo francese Francois Lenormant in viaggio in Puglia nel 1883. Lo studioso rende una testimonianza diretta, estremamente suggestiva, dei truddhi (trulli) che costellano il territorio del­la Murgia meridionale. È un caleidoscopio di colori, di luci, d’immagini, di suoni che si alternano e si affacciano alla men­te stupita del viaggiatore. E, in questo luogo incantato, sorge Alberobello. Il saggio vuole essere una ricostruzione urbanisti­ca, sociale e politica della storia e del destino dei trulli durante il Novecento, in cui tutto si mescola in un mosaico affascinante e di sogno. Alle Giovani Generazioni spetta il compito di sal­vaguardare questo patrimonio dell’Umanità.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fra tutela e modernità”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.