ISBN: 978-88-9355-145-8

La casa degli edili. Poesie e altre macerie

 8,00

Antono Natile, La casa degli edili. Poesie e altre macerie, Editrice AGA, Alberobello 2019, 48 pp.

Solo 2 pezzi disponibili

Confronta

Descrizione

Il libro

La casa degli edili

Si cena alle cinque. / Piselli e fegato a pezzetti / è arrivata la macchina / e sono scesi tutti. / Anche l’aria è forata / nella nafta del ford / o del ducato a nove posti / fatto di passamontagna / e termos giostyle. / Sembra Milano / questa polvere / che ci manda in colonia / o un paio di denti nuovi / – una grande montatura– / la lenticchia sull’unghia / è raffermo il sangue sull’ago / la spina di legno nella carne, / non centra da sei o da dieci. . . / il vocabolo più freddo del primo sole. / E guardi tutto dallo scatolino. / Si chiama ape il premio di maggio.

L’autore

Antonio Natile, classe 1980, è nato e vive a Noci, nella Murgia dei Trulli. Direttore artistico della manifestazione poetica Sempre nuova è l’alba. Nel 2011 ha pubblicato con Lieto Colle Dove c’era il lago, con prefazione di Maria Grazia Calandrone.

Informazioni aggiuntive

Carta copertina

Patinata 300 gr

Carta interna

Uso mano avoriata 95 gr

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La casa degli edili. Poesie e altre macerie”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *