12,00

150 – Luci d’ombre

, 978-88-9355-286-8 176
Condividi

Autore

Ho deciso di intitolare questa mia raccolta poetica Luci d’ombre, ovvero tutto ciò che di invisibile e ombroso, e reso poi luminoso nasce in noi scrittori, e soprattutto in noi poeti, raccogliendo (dopo Insonnia Rehab e dopo il Canto Ribelle) il mio lavoro di questi ultimi tre anni, mescolando dentro un’ unica opera la mia parte più triste, più dolce, più semplice e intricata, allontanandomi il più possibile (per quanto non sia facile) dal comune desiderio di apparenza e acclamazione, in quanto io non ami concepire la poesia come uno spettacolo (dal momento che in ogni spettacolo vi è dentro un’ illusione) ma piuttosto come un atto riabilitativo, un bisogno, una spinta interiore, attingendo con piacere e con approccio Intuitista (ovvero ibrido, libero e in assenza di genere) al mondo classico e antico, al moderno, follemente innamorato del romanticismo di Prevert, dell’essenzialismo di Ungaretti, e del maledettismo dei poeti ottocenteschi, tra cui Rimbaud, Baudelaire, Wilde e Corbiere, senza troppo preoccuparmi di ripetere parole e concetti, tematiche e frasi: perché mai privarmi del cielo se suscita emozione? Ad ogni modo, come ogni scrittore, spero che questo libro sia cosa buona e gradita, convinto del lettore e di quel magico intreccio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “150 – Luci d’ombre”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.