25,00

Memorie istoriche della città di Conversano

, 978-88-9355-068-0 504
Condividi

Redatto con l’ intento di darlo alle stampe già nel 18041, ma in realtà rimasto lungamente inedito, il manoscritto di Giuseppe Antonio Tarsia Morisco (TM) su committenza di don Luca Antonio e di Raffaele di GiambattistaTarsia Morisco, zio e nipote dell’ autore, era stato ripreso e pubblicato da Sante Simone a Conversano nel 1881 per i tipi di Benedetto Favia (8°, pp. 455), corredandolo di proprie note e lasciando immutata l’ impostazione generale: vi apportava solo tre variazioni rispetto all’originale con le omissioni della dedica al vescovo Nicola Vecchi, del primo capitolo e dell’ Appendice documentaria. La pubblicazione non doveva aver avuto una gran fortuna editoriale, non tanto per la tiratura probabilmente limitata – ben poche sono rimaste le copie in circolazione e quasi tutte nelle istituzioni culturali –, quanto soprattutto per l’ intrinseco disagio di consultazione.
A riproporne l’edizione anastatica si era accinto l’ Editore Arnaldo Forni, che l’ annunciava nel suo catalogo alcuni decenni fa, ma l’ impresa non ebbe seguito e fu definitivamente abbandonata, presumibilmente per quella difficoltà per il lettore che si sarebbe tradotta non solo in un mancato utile economico, ma forse in un fallimentare insuccesso editoriale. Una ragione puramente economica prevalente sulla cultura pura, comunque giustificabile senza interventi finanziari pubblici, per i quali peraltro non saprei se fossero stati posti all’ attenzione dell’ Amministrazione Comunale di Conversano.
Certo l’ opera tarsiana non è di facile e immediata consultazione, né mette a suo agio il lettore, ma sicuramente la sua composizione non può definirsi “informe, sconnessa, affastellata e confusa”, come severamente sostiene lo storico novecentesco nella sua introduzione.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Memorie istoriche della città di Conversano”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.