27,00

Monopoli

Sintesi storica di una città millenaria


Articolo acquistabile con Bonus Cultura 18app.

Compare
, 978-88-9355-428-2 224 Italiano
Condividi

Autore

Nella organizzazione e nella pianificazione degli argomenti trattati, è stata osservata una stretta sequenza temporale; come raccontare e descrivere la nascita e la crescita di una città viva, quasi come la vita di una persona, con tutti i normali e consueti eventi, momenti tragici alternati a momenti fortunati e felici, un corpo vivo.
Senza avere pretese di approfondimenti specialistici per ogni aspetto necessario per illustrare l’ambiente, la nascita, lo sviluppo, le caratteristiche e tutte le ineludibili vicissitudini di una città, si è voluta produrre una visione d’insieme che racconti con linearità l’evoluzione della città stessa.
Necessariamente, questa entità cittadina è immersa in una società esterna, con la quale interagisce, si confronta e ne subisce influenze negative e positive.
La collocazione geografica pone la città di Monopoli in una sorta di “terra di mezzo”, da sempre fra le culture che si affacciano sul Mediterraneo e le grandi culture e quindi potenze europee. Ne risulta una abitudine al “nuovo” come stimolo per progredire, per interagire costruttivamente con altri popoli e altre culture. Un generale clima di tolleranza e di predisposizione all’integrazione. In questo contesto si ha il senso del comune modo di dire: “è un porto di mare”. Questo è stato sempre Monopoli: un porto di mare, nella accezione più ampia dell’affermazione fra differenti culture che vanno e che vengono ma confermando sempre l’orgoglio di una città libera e padrona del proprio futuro.
Persino “l’altra metà del cielo” di Monopoli, ovvero il “mondo della terra”, non è disgiunto dal “mondo del mare”. I famosi orti di Monopoli ed Egnazia, per non parlare della imponente produzione olearia, avrebbero avuto lo stesso sviluppo in assenza di uno sbocco sulle “vie del mare”?
Molto probabilmente no.
In conclusione, il libro è rivolto a tutti e riteniamo con sufficiente leggibilità da parte di tutti.
Chi ha scritto, ha sempre avuto come orizzonte, il mondo dei giovani, per raccontare loro la strada percorsa dai loro progenitori, con la certezza che tale strada possa continuare ad essere percorsa, con le opportunità e le difficoltà che la storia futura imporrà e con la certezza e l’orgoglio di appartenere ad una comunità ultra-millenaria.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Mostra solo le recensioni in Italiano (0)

Recensisci per primo “Monopoli”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *