10,00

Appecciamele arréte

Mi accorgevo, però, che soltanto la poetica era l’unica forma espressiva che in sé poteva racchiudere le mie osservazioni e il mio studio e rilanciarlo nella misteriosa verità che è propria della poesia.

978-88-950-894-09 160 ,
Condividi

Iniziavo una sorta di corpo a corpo con le grandi costruzioni astratte del pensiero umano per piegarle alla concettualità dialettale e accumulavo, in un apposito dizionario, parole, etimologia delle parole, storia delle parole, provenienza delle parole, ed espressioni idiomatiche. Ovvero quella gergalità così ricca di senso e cultura etnica e topica. Mi accorgevo, però, che soltanto la poetica era capace di vincere quel corpo a corpo, era cioè l’unica forma espressiva che in sé poteva racchiudere le mie osservazioni e il mio studio e rilanciarlo nella misteriosa verità che è propria della poesia, e di una poesia, ovviamente, incardinata nei miei vissuti, nei miei sentimenti, nella mia riflessione sulle cose e sugli uomini.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Mostra solo le recensioni in Italiano (0)

Recensisci per primo “Appecciamele arréte”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.